Automania.it

Mercedes-Benz - Auto Mercedes-Benz Classe E 2011

Mercedes-Benz Classe E 2011 berlina
Mercedes-Benz Classe E 2011
       1   2   3   4   

Mercedes-Benz Classe E 2011

17/05/2011
Mercedes-Benz La berlina premium della Stella, Mercedes Classe E 2011, aggiorna la propria gamma puntando sull’efficienza. I motori si arricchiscono della tecnologia BlueEFFICIENCY, con risultati migliorati in termini di prestazioni, consumi ed emissioni. Tra le novità, spiccano i nuovi motori a benzina 350 BlueEfficiency V6 e 500 BlueEfficiency V8, già presenti sui modelli Classe S e CL e dotati di tecnologia BlueDirect. L’iniezione diretta, il sistema start/stop e l’ottimizzazione della catena cinematica, determinano un aumento di potenza, che sale da 292 a 306 CV sulla 350 e da 388 a 408 CV sulla 500, riducendo i consumi del 20%.

Il dispositivo Stop&Start è abbinato anche ai tradizionali 200 CDI, 220 CDI e 250 CDI, mentre tra gli optional è inserito il rinnovato cambio automatico 7G-Tronic Plus, con funzione sequenziale e sette rapporti. Nel dettaglio, la versione 250 CDI, equipaggiato con il V6 turbodiesel da 204 CV, ottiene dati sorprendenti in termini di consumi, ora pari a 4,9 l/ 100 km, ed emissioni di CO2 con valori di 129 g/km. Arriva a partire dall’autunno 2011, la declinazione 200 NGT, dotata di doppia alimentazione benzina-metano e proposta con un motore quattro cilindri sovralimentato con compressore volumetrico.

La vettura, alimentata sia a benzina che con il metano, prevede tre serbatoi collocati in gabbie poste dietro lo schienale del divano posteriore e sotto il pianale del bagagliaio, per una capacità complessiva pari a 19,5 kg di metano, cui si aggiungono i 59 litri del serbatoio a benzina. L’autonomia totale è di 1.100 km.



Case automobilistiche

Clicca sul brand della casa automobilistica per consultare schede auto e news:

Volkswagen Peugeot BMW Nissan Mercedes-Benz Chrysler

© 2016 Automania® è un marchio registrato - Testata Giornalistica on line iscritta nel Registro della Stampa presso il Tribunale Bari n. 405/2010