Automania.it

Notizie

La Chevrolet Chaparral 2X VGT sfida il futuro


24/11/2014
di Gianluca Maxia

Sviluppata in esclusiva per i fan del gioco per PlayStation 3 Gran Turismo 6, la 2X VGT prende finalmente vita e si concretizza in questa concept car

La Chevrolet Chaparral 2X VGT sfida il futuro
[ Los Angeles, USA ] - “Questo concept è una visione audace e ambiziosa, che dimostra come l’ingegneria e il design di Chevrolet stiano sfidando le regole ed esplorando le tecnologie di domani”, ha detto di Clay Dean, direttore esecutivo del reparto di design avanzato di Chevrolet. “E’ anche un inno ad una partnership unica che ha aperto la strada a tecnologie innovative che possono essere utilizzate sia in pista sia in strada”.

La Chevrolet Chaparral 2X VGT ha un telaio monoscocca in composito, il cambio automatico e ha un’aerodinamica attiva. La partnership ha anche generato una tecnologia di acquisizione innovativa dei dati del veicolo e Chevrolet sta continuando ad utilizzare i programmi di corsa per testare e sviluppare nuove tecnologie e nuovi materiali. “E’ stato creato in un ambiente senza regole per sfidare i progettisti e gli ingegneri impegnati attraverso una serie di test che hanno fornito delle sensazioni molto esaltanti. Questa è una macchina che mixa fantasia e design”, ha dichiarato Frank Saucedo, che ha guidato la squadra che ha lavorato sul concept. “Come l’originale, ormai di alcuni decenni fa, la Chaparral 2X Vision Gran Tursimo (VGT) deriva il suo design da tecnologie aerospaziali avanzate che le serviranno per raggiungere i suoi obiettivi di performance”.

Sistema di propulsione basato sulla tecnologia laser che trae ispirazione da un lavoro avanzato destinato ai viaggi nello spazio e alla progettazione dei nuovi aeromobili. Gli impulsi dei sistemi di propulsione creano onde d’urto che generano un’enorme spinta. Il laser è alimentato da batterie agli ioni di litio e un generatore ad aria aiuta la macchina a produrre 900 CV. Chevrolet ha dichiarato che questo consentirà al concept di accelerare da 0 a 100 km/h in 1,5 secondi prima di arrivare ad una velocità massima di 386 km/h.

Come spiegano i progettisti, il raggio luminoso genera un impulso che colpisce una membrana di concentrazione, la quale a sua volta emette onde d’urto capaci di generare una spinta superiore a 670 kW. Questa vettura in cui l’uomo sta sdraiato al suo interno diventando una cosa sola con il telaio c’è spazio per uno sguardo anche al passato visto che dietro a questo concept c’è anche Jim Hall, il fondatore di quella Chaparral che dagli anni ‘60 agli ‘80 ha creato celebri bolidi da corsa come la 2F, la 2J e la 2X dotati di alettoni idraulici, ventole e turbine, teconologie uste sempre in anteprima, e che resero gli avversari “vecchi” immediatamente di vent’anni. Speriamo questa vettura possa far progredire le auto per i comuni mortali riversando anche poca della sua affascinante tecnologia.
News Correlate

Jaguar XE con trazione integrale, premiere di Los Angeles Jaguar XE con trazione integrale, premiere di Los Angeles
L´avanzata trazione integrale con torque on-demand e la tecnologia Intelligent Driveline Dynamics rendono la vettura agile

#Forum Automotive 2016: Ford S-Max esposta durante l‘evento #Forum Automotive 2016: Ford S-Max esposta durante l‘evento
Si rinnova l’appuntamento che analizza gli scenari futuri del settore auto

Il forum della tecnologia a Los Angeles Il forum della tecnologia a Los Angeles
Nell’ultimo weekend si sono svolti gli incontri promossi dal CCE e dal LA Auto Show, che hanno voluto porre grande attenzione sulle novità tecnologiche per le automobili

Lexus LF-C2 Concept e Nissan BladeGlider Concept Lexus LF-C2 Concept e Nissan BladeGlider Concept
Questi due concept presentatati al salone di Los Angeles annunciano il futuro dei rispettivi marchi, mostrando come variegata sarà l’offerta delle vetture a venire

   [ Altre news correlate ]



© 2018 Automania® è un marchio registrato - Testata Giornalistica on line iscritta nel Registro della Stampa presso il Tribunale Bari n. 405/2010