☰
Automania.it

Notizie

Opel Astra adotta le luci IntelliLux a matrice di LED


14/05/2015
di Grazia Dragone

Il futuro dell’illuminazione debutta al a Francoforte sulla nuova generazione di Opel Astra

Opel Astra adotta le luci IntelliLux a matrice di LED
Il futuro dell’illuminazione debutta al prossimo Salone di Francoforte sulla nuova generazione di Opel Astra, equipaggiata con l’innovativa luce a matrice di LED IntelliLux che consente di guidare con gli abbaglianti senza accecare gli altri utenti.

Pioniere nel settore dell’illuminazione, come dimostra l’introduzione dei fari adattivi bi-xenon nell’Astra attuale, Opel vuole portare avanti la sua leadership riconosciuta in questo settore.

“Diffondiamo la tecnologia rendendo accessibili le innovazioni e inserendole su vetture di volume. La nuova luce a matrice di LED, IntelliLux, è un esempio perfetto. Con l’introduzione di questa tecnologia di illuminazione nella classe delle compatte, Opel è il primo costruttore a offrire in questo segmento un sistema di illuminazione molto efficiente e ad alte prestazioni. La nostra tecnologia LED garantisce prestazioni eccellenti di notte aumentando la sicurezza di chi guida e degli altri utenti della strada,” sono le parole di Charlie Klein, Vice President Vehicle Engineering di Opel.

In dettaglio, il nuovo sistema IntelliLux a LED è ora pronto era presente solo sui veicoli di lusso, ma ora Opel lo renderà disponibile anche su una vettura accessibile a tutti come il modello Astra. Il nuovo sistema a matrice di LED è composto da 16 segmenti a LED, 8 su ogni lato del veicolo, e adegua automaticamente la lunghezza e la distribuzione del fascio luminoso in ogni condizione stradale. La telecamera anteriore Opel Eye rileva la presenza di altri veicoli in movimento e interviene per evitare che i singoli segmenti LED possano abbagliare chi proviene dalla direzione opposta.

Appena il veicolo lascia una zona urbana gli abbaglianti vengono accesi automaticamente e restano sempre accesi, aumentando la sicurezza. Ciò è stato . dimostrato da uno studio effettuato dal Politecnico di Darmstadt e dall’Iniziativa Europea LightSightSafety. Lo studio ha evidenziato che a velocità di 80 km/h, chi guida si accorge degli oggetti presenti sul lato della strada con circa 30 - 40 metri di anticipo rispetto a chi usa i tradizionali anabbaglianti alogeni o allo xeno.

Inoltre, il sistema di illuminazione riconosce in modo indipendente se il veicolo si trova per in una zona urbana o in autostrada e sarà il primo sistema a matrice su una vettura di produzione a essere ottimizzato anche in assenza di collegamento con il navigatore.
Il sistema non si limita a illuminare l’ambiente meglio dei sistemi tradizionali, ma ha anche una durata superiore rispetto alle lampade alogene o allo xenon.
News Correlate

Opel a Francoforte: tutti i dettagli Opel a Francoforte: tutti i dettagli
Riflettori puntati sulla premiere Grandland X e sul ricco carnet di proposte per ogni esigenza di mobilità

Nuova Opel Astra BiTurbo 5 porte: compatta con grinta Nuova Opel Astra BiTurbo 5 porte: compatta con grinta
Efficienza ma anche carattere sono le carte vincenti della compatta tedesca

Opel Astra Sports Tourer: un successo senza tempo Opel Astra Sports Tourer: un successo senza tempo
Opel rinnova la propria leadership nel segmento delle wagon con una vettura moderna e funzionale

Opel Astra TCR, pronta la versione per il Touring Car Racing Series Opel Astra TCR, pronta la versione per il Touring Car Racing Series
La versione turismo realizzata per questa competizione promette prestazioni ad alto tasso di adrenalina

   [ Altre news correlate ]



© 2018 Automania® è un marchio registrato - Testata Giornalistica on line iscritta nel Registro della Stampa presso il Tribunale Bari n. 405/2010