Automania.it

Notizie

Concorso d´Eleganza Villa d´Este: spazio alle due ruote


24/05/2016
di Grazia Dragone

Best in class della sua categoria è la Grindlay-Peerless 100 del 1929

Concorso d´Eleganza Villa d´Este: spazio alle due ruote
[ Villa d´Este, Cerbobbio ] - L’evento annuale di Cernobbio, Concorso d’Eleganza Villa d’Este è una passerella che accoglie nel suo parterre auto storiche dal grande appeal, prototipi che guardano al futuro del settore auto e dedica uno spazio di tutto rispetto anche alle due ruote.

Per la sesta volta è stato possibile ammirare anche le motociclette d’epoca, alcune autentiche rarità che hanno sfilato in una parata che ha attraversato le strade di Como e di Cernobbio, i parchi di Villa Erba fino a Villa d’Este, dove domenica scorsa 22 maggio i rari esemplari sono stati valutati dalla Giuria internazionale.

Le classi definite per il concorso di bellezza hanno permesso di ripercorrere i principali periodi della storia della motocicletta, suddivisi in cinque categorie.
Audacia che fa la differenza e Decadenza prebellica sono state selezionate insieme alle due omonime categorie del concorso di automobili, in modo da presentare audaci innovazioni anche su due ruote.
L’area Off-road ha ricordato gli inizi del trend delle motociclette per la guida fuoristrada, create per la comunità di biker della costa occidentale degli Stati Uniti.

La categoria Pilota privato comprendeva costruzioni speciali su due ruote spettacolari. L’atmosfera delle corse stradali primaverili organizzate dal 1945 al 1971 in varie città italiane è stata rappresentata dalle moto della classe Temporada Romagnola.
Oltre a queste cinque classi di valutazione vi era anche la classe speciale 80 Years ago BMW R5 – the new Sporting Image dedicata alla BMW R5. Il modello alimentato da un motore boxer dalla potenza di 24 CV, si basava su una motocicletta che un anno prima aveva riscosso vari successi sul circuito.

Il trofeo BMW Group dedicato alle motociclette storiche, il Primo Premio assegnato dalla Giuria, Best of Show del Concorso d'Eleganza, è stato attribuito alla Grindlay-Peerless 100 (1929, Inghilterra) del collezionista Erez Yardeni.

L’azienda di Coventry costruì motociclette dal 1923 al 1934 e ottenne notorietà grazie al tuner e pilota C.W.G. Bill Lacey, il quale gestiva un’officina privata presso il circuito di Brooklands e attirò l’attenzione grazie alla nichelatura e all’aspetto completamente lucido delle sue produzioni. Nel 1928 Lacey fu il primo pilota a percorrere 100 miglia nell’arco di un’ora. Nel 1929 furono commissionate sei repliche della moto da record Grindlay-Peerless e una di esse giunse, nel 1935, nelle mani di H.J. Boy Tubb.
Quest’ultimo continuò a raccogliere successi sul circuito di Brooklands prima di iniziare a dedicarsi alle gare di sprint. La moto rimase di proprietà della famiglia sino al 2012 e rimase a lungo esposta presso il museo di Brooklands.
News Correlate

La Ferrari 335 Sport è la più bella del mondo La Ferrari 335 Sport è la più bella del mondo
L´appuntamento in riva al lago di Como ha come ogni anno messo in mostra le auto più eleganti mai prodotte

Concorso d´ Eleganza Villa d´ Este: vince Alfa Romeo Concorso d´ Eleganza Villa d´ Este: vince Alfa Romeo
La elegante coupè sportiva del 1968 vince il trofeo Coppa d´ Oro

Villa d´Este: GFG Style guest star del Concorso Villa d´Este: GFG Style guest star del Concorso
Sybilla concorre nella categoria Design Award

Concorso Villa d´ Este: Alfa Romeo vince nella categoria Prototipi Concorso Villa d´ Este: Alfa Romeo vince nella categoria Prototipi
La vettura Alfa Romeo Giulietta Prototipo del ´57 si è aggiudicata il titolo di Best of Show

   [ Altre news correlate ]



© 2018 Automania® è un marchio registrato - Testata Giornalistica on line iscritta nel Registro della Stampa presso il Tribunale Bari n. 405/2010