Automania.it

Notizie

Dakar 2022: Al Arriyah è il re del deserto


17/01/2022
di Grazia Dragone

Si conclude la 44esima edizione dell´iconica competizione

Dakar 2022: Al Arriyah è il re del deserto
Giunge al traguardo la una nuova edizione di questa entusiasmante e intramontabile competizione che, di scenario in scenario, raccoglie consensi e schiere sempre più nutrite di appassionati.

L’ultima edizione chiude nel segno di Al Attiyah, il principe qatariota ha trionfato alla fine di queste 12 tappe e di ben 8000 km percorsi tra dune, insidie e difficoltà, ridimensionando avversari e storici partecipanti del calibro di Sainz e Peterhansel, solo per citarne alcuni.

Le abilità di guida sono state esaltate anche dalla vettura, ben preparata al raggiungimento di questa impresa. Il grande favorito Al Attiyah, insieme al co-pilota Mathieu Baumel, pur avendo ceduto in alcune occasioni alla pressione, è riuscito a dominare la classifica generale, ottenendo il suo quarto titolo Dakar in Medio Oriente (2011, 2015,2019 e ora il 2022).

Vincitore del prologo e di una tappa, il pilota del Qatar ha battuto il francese Sebastien Loeb (Prodrive) di 27’46’’ ed il saudita Yazeed Al-Rajhi (Toyota) di 1h1’13’’. Al-Attiyah ha accumulato fino a 48 minuti di vantaggio e lo ha gestito negli ultimi giorni.

Per la categoria moto, gli allori di Sunderland sono ben meritati, è riuscito a gestire il vantaggio con estrema lucidità, fattore determinante in una gara nella quale il minimo errore può essere decisivo ai fini del risultato.
Sunderland ha tuttavia trovato un avversario come Walkner, che gli ha reso non così semplice salire sul gradino più alto del podio, così costituito: Sunderland, GasGas, vincitore per la seconda volta, Quintanilla, Honda, e Walkner, KTM.

Alexandre Giroud ha vinto la Dakar 2022 invece nella categoria quad, dominando la competizione e riscattando gli ultimi due ritiri, migliorando il quarto posto ottenuto nel 2019. Il podio della categoria è completato dall’argentino Francisco Moreno e dal polacco Kamil Wisniewski.

Passando alla categoria Prototipi leggeri, dopo aver vinto la gara T4 nel 2021, Francisco Chaleco Lopez si è preparato per un confronto con il team OT3-Red Bull, che aveva già rivendicato un ruolo da protagonista nello scorso anno, ma senza grandi risultati in classifica generale. Lopez ha raggiunto il giorno di riposo con 25 minuti su Sebastian Eriksson e ha preferito non rischiare tutto per inseguire vittorie di tappa.

Il team russo di Kamaz, infine, domina ancora la categoria Truck e si conferma leader assoluto della Dakar. Ha collezionato ben diciotto vittorie con sei diversi piloti.
Ognuno dei quattro piloti al volante ha rivendicato almeno una fase, non lasciando spazio alcuno agli avversari. Il campione in carica Dmitry Sotnikov ha difeso il titolo, arrivando davanti al compagno di squadra e 4 volte vincitore Eduard Nikolaev, che a sua volta ha preceduto Anton Shibalov e Andrej Karginov.
News Correlate

Dakar 2021: trionfa Peterhansel Dakar 2021: trionfa Peterhansel
Mister Dakar entra nella storia della competizione

Dakar 2021: focus sulla sesta tappa Dakar 2021: focus sulla sesta tappa
Vince lo spagnolo Carlos Sainz nella categoria auto

Dakar 2021, tutto pronto al Via Dakar 2021, tutto pronto al Via
I numeri del Rally Ride: si corre per il II anno in Arabia Saudita. Nuova categoria Dakar Classic

Dakar 2020: vince la coppia Sainz-Cruz Dakar 2020: vince la coppia Sainz-Cruz
Il vincitore della scorsa edizione Al-Attiyah chiude in seconda posizione

   [ Altre news correlate ]



© 2015 - 2021 Automania® è un marchio registrato - Testata Giornalistica on line iscritta nel Registro della Stampa presso il Tribunale Bari n. 405/2010