☰
Automania.it

Notizie

Aston Martin CC100 Speedster Concept, il futuro che guarda al passato


20/05/2013
di Grazia Dragone

Ispirata alla leggendaria DBR1, vincitrice della competizione 24 Ore di Le Mans del 1959, la concept celebra il centenario del brand d’Oltremanica

Aston Martin CC100 Speedster Concept, il futuro che guarda al passato
Il marchio britannico celebra il centenario svelando la nuova concept car CC100 che anticipa ed inaugura il futuro orientamento di stile della casa di Gaydon. Il prototipo, noto con la denominazione CC100, si ispira alla mitica vettura DBR1, vincitrice della competizione 24 Ore di Le Mans del 1959.

Aston Martin CC100 Concept presenta un’architettura speedster, ossia una vettura veloce due posti ad alte prestazioni. Pur essendo un prototipo la concept risulta perfettamente funzionante e si è distinta in un giro dimostrativo, insieme ad una storica DBR1 guidata da Stirling Moss, durante la 24 Ore del Nuerburgring.

La CC100, acronimo di Concept Car del Centesimo anno Aston Martin, è in continuità stilistica con il modello DBR1 del 1959, pur rivisto in chiave moderna. Tra i dettagli estetici più attuali spicca l'ultima versione della griglia anteriore, la fiancata con le ampie prese d’aria e le linee posteriori in linea con il design del frontale. Un ulteriore dettaglio significativo, e destinato ad essere adottato dai modelli futuri della gamma, è la forma tridimensionale delle luci posteriori.

A bordo, l’atmosfera è minimal per questa sportiva realizzata in soli sei mesi attraverso la collaborazione con il reparto veicoli speciali Motorsport di Aston Martin con l'azienda Multimatic.
La struttura portante VH della Aston, interamente in fibra di carbonio, è incollata, come nel modello Vanquish. Per quanto riguarda la propulsione ci si affida ad un motore V12 da 6.0 litri AM11 con potenza di 570 CV, abbinato ad un cambio manuale robotizzato a sei marce.

Le prestazioni sono da sportiva pura: scatto da 0 a 100 km/h in 4 secondi e velocità massima autolimitata di circa 290 km/h. Lunga 4,5 metri e larga circa 2 metri, la vettura pesa meno di 1.200 kg, risultando circa 400 kg inferiore a quello della Vantage V8. La concept CC100, nota anche con la denominazione di DBR100, sarà realizzata in soli due esemplari.

Il designer Miles Nurnberger ha spiegato: “L'obiettivo era molto semplice, ma enormemente sperimentale: creare qualcosa che riflettesse il patrimonio dei 100 anni di Aston Martin con segnali che riguardassero il futuro del brand. L'idea di una concept speedster iconica che facesse riferimento a Le Mans e Nürburgring e alle auto vittoriose del 1959 è giunta in modo rapido, e noi abbiamo avuto piena libertà di sviluppare questa auto”.
Il direttore del design Marek Reichman ha, invece, dichiarato: “Sono estremamente orgoglioso di tutto il team di Gaydon per la creazione di questo straordinario concept sportivo in un tempo così breve. La necessità di creare un tributo veramente adatto a celebrare i 100 anni del marchio Aston Martin ha fatto emergere la creatività e il talento che rende Aston Martin un eccezionale produttore di auto sportive di lusso”.
News Correlate

Aston Martin mette le ali Aston Martin mette le ali
A Melbourne, il marchio di lusso britannico Aston Martin e team di Formula Uno Red Bull Racing, hanno annunciato una nuova partnership

Accordo concluso tra Daimler e Aston Martin Accordo concluso tra Daimler e Aston Martin
Le auto inglesi monteranno motori specificamente progettati dalla Mercedes

I cento anni di Aston Martin I cento anni di Aston Martin
Festeggiamenti in tutto il mondo per onorare i 100 anni del marchio. Primo appuntamento ieri a Dubai

Aston Martin celebra il suo primo centenario Aston Martin celebra il suo primo centenario
Il marchio globale del lusso festeggia la nascita del brand con un calendario ricco di eventi

   [ Altre news correlate ]



© 2018 Automania® è un marchio registrato - Testata Giornalistica on line iscritta nel Registro della Stampa presso il Tribunale Bari n. 405/2010