Automania.it

Notizie

Ducati: la Superleggera


19/11/2016
di Gianluca Maxia

Ducati ha presentato quella che può essere definita la moto stradale più estrema attualmente in commercio

Ducati: la Superleggera
[ Milano ] -

Speciale Eicma 2016

Anche altri costruttori, come Honda in primis, hanno recentemente sfornato moto molto speciali, ma, con la 1299 Superleggera, Ducati ha battuto tutti, offrendo la prima moto stradale di serie con telaio, forcellone, telaietto e cerchi realizzati in carbonio. Siamo davvero davanti ad uno spartiacque tra passato e futuro delle due ruote stradali. Lo sforzo per contenere il peso ha riguardato davvero ogni componente, anche il più marginale, di questa stupenda moto.

I puri dati matematici sono altrettanto speciali: 156 i kg a secco, 2 i cilindri, 215 i cavalli, 500 le unità prodotte e 80.000 euro il prezzo. Il motore è stato alleggerito e ottimizzato nell’elettronica in modo da accrescere la potenza. Meccanicamente il bicilindrico di Borgo Panigale, ribattezzato Superquadro, ora ha le canne cilindro in alluminio, il rapporto di compressione aumentato, l’albero motore alleggerito, le bielle in titanio, il basamenti motore fuso in sabbia, le valvole maggiorate con alzata aumentata e condotti nelle teste ridisegnati.

Tutto questo porta la potenza fino a 215 CV a 11.000 giri e 146,5 Nm a 9.000 giri, mantenendo la Ducati 1299 Superleggera omologata Euro 4. Per chi volesse ancora di più è previsto il kit Race con scarico completo Akrapovic in titanio che fa guadagnare 5 cavalli extra. Anche le sospensioni sono state oggetto di lavoro da parte dei tecnici Ohlins, per dotare la Superleggera di una forcella pluriregolabile con molte parti in titanio e il mono ammortizzatore posteriore, sempre Ohlins con molla in titanio. L’impianto frenante full Brembo è stato realizzato specificatamente per questa moto.

L’elettronica della moto non è stata da meno: la novità più importante è l’introduzione della piattaforma inerziale a 6 assi IMU che ha permesso di migliorare ulteriormente il DTC EVO completandolo di DSC, il Ducati Slide Control, che controlla in maniera precisa e puntuale la coppia erogata in situazioni di derapata. Il pacchetto è completo con il: DWC, il sistema anti-impennata, il DPL, che permette partenze brucianti, l’ABS Cornering Bosch che aiuta l’entrata in piega, l’EBC che è un freno motore regolabile, e per finire il DDA+ GPS che rende l’acquisizione dati ancora più precisa.
News Correlate

Grande successo per Eicma 2017 Grande successo per Eicma 2017
Ha chiuso i battenti la 75ma Esposizione Internazionale Ciclo e Motociclo, che si è tenuta a Milano dal 7 al 12 novembre

Una vera novità: Husqvarna Vitpilen 401 Una vera novità: Husqvarna Vitpilen 401
Unica, compatta, leggera, potente, speciale, davvero fuori dagli schemi, in una parola: irresistibile

E arrivò il SUV a due ruote E arrivò il SUV a due ruote
Honda ha deciso di presentare quello che ha definito il primo SUV a due ruote: un incrocio tra scooter maxi e moto con sospensioni lunghe e ruote tassellate

Eicma 2016, appuntamento imperdibile Eicma 2016, appuntamento imperdibile
Novità, sorprese, tendenze, l’Esposizione internazionale ciclo e motociclo è il centro del mondo a due ruote

   [ Altre news correlate ]



© 2018 Automania® è un marchio registrato - Testata Giornalistica on line iscritta nel Registro della Stampa presso il Tribunale Bari n. 405/2010