Automania.it

Notizie

2017: risale il carburante, largo alle ibride


31/12/2016
di Giovanni Iozzia

Nel 2016 hanno avuto un primo rilancio, il nuovo anno anche per i nuovi aumenti del carburante potrebbe essere quello della definitiva affermazione

2017: risale il carburante, largo alle ibride
Il 2016 è stato l’anno in cui le auto elettriche hanno avuto una diffusione molto ampia.
Secondo i dati resi noti dall’Unrae (Unione Nazionale Rappresentanti Auto Estere) tra gennaio e novembre 2016 sono state vendute 35.257 auto ibride (benzina o gasolio + elettrica) rispetto alle 23.870 dello stesso periodo dell’anno precedente, con un incremento che sfiora il 50%. La fascia di mercato di queste auto è nel 2016 del 2,1% contro l’1,6% del 2015.

Dati che dimostrano chiaramente che In Italia non c’è ancora molta fiducia nel full electric che sembra non essere in grado di decollare (-11,8%) ma anche nelle alimentazioni alternative come gpl e metano che calano rispettivamente del 17% e del 30,7%. Il grande limite delle auto elettriche è senza dubbio il prezzo ancora troppo alto e una rete per il rifornimento poco estesa.

In ogni caso l’andamento generale del mercato italiano in questi 11 mesi del 2016 è positivo: 1.717.797 contro il 1.478.298 dell’anno precedente, pari ad un incremento del 16,2%. Eppure l’auto elettrica sarebbe la migliore risposta all’aumento dei carburanti causato principalmente dalla decisione dell’Opec di limitare la produzione di petrolio greggio. Per il Centro Studi Promotor a novembre scorso rispetto allo stesso mese del 2015, gli automobilisti e le imprese italiane per gli acquisti alla pompa di benzina e gasolio hanno speso 19 milioni di euro in più e nei prossimi mesi il costa sarà ancora maggiore.

In Italia il prezzo del carburante aveva toccato il livello maggiore nel 2012. Da quell’anno è iniziato un costante calo che ha portato a risparmi notevoli pari a 7 miliardi nel 2015 ed a quasi 5 nei primi 11 mesi del 2016. Adesso, per il 2017, si prevede una forte risalita.
News Correlate

Siete stati ingannati dai consumi della nuova auto? Siete stati ingannati dai consumi della nuova auto?
Le differenze fra i consumi dichiarati e quelli reali vanno da un minimo del 16% a un massimo del 45%

Consumo carburanti in aumento Consumo carburanti in aumento
Secondo il Centro Studi Promotor potrebbe essere un primo segnale di ripresa del settore. Maggiormente significativi saranno però i dati sulle immatricolazioni di maggio

Prezzi benzina: aumento record nel 2012 Prezzi benzina: aumento record nel 2012
Costo del carburante alle stelle, benzina raggiunge quota 1,834 euro al litro e il diesel 1,764

Carburanti: aumenti in vista per Capodanno Carburanti: aumenti in vista per Capodanno
In attesa della stangata di gennaio, previsti nuovi rincari per la fine del 2012

   [ Altre news correlate ]



© 2016 Automania® è un marchio registrato - Testata Giornalistica on line iscritta nel Registro della Stampa presso il Tribunale Bari n. 405/2010