☰
Automania.it

Notizie

GFG Style: a Ginevra arriva Sibylla


28/02/2018
di Grazia Dragone

La concept è una rivoluzionaria vettura elettrica

GFG Style: a Ginevra arriva Sibylla
Stilisticamente innovativa, ma ancor più rivoluzionaria sul fronte della propulsione, Sibylla è una concept che stupirà il prossimo Salone di Ginevra. Realizzata grazie ad una partnership tra GFG Style di Giorgetto e Fabrizio Giugiaro e il leader cinese nel campo delle energie rinnovabili, Envision, la vettura è una berlina elettrica.

Il nome, evoca la figura mitologica della veggente e allo stesso tempo rappresenta un omaggio a Maria Sibilla, madre di Giorgetto Giugiaro. “Per celebrare l'ottantesimo compleanno di mio padre, abbiamo progettato un'auto che combina il il comfort di un SUV con l'eleganza di una berlina di lusso e la dinamica di un'auto sportiva “, spiega Fabrizio Giugiaro, CEO di GFG Style.

Sibylla è una vettura a quattro ruote motrici, dall’impostazione sportiva e caratterizzata da un abitacolo strutturato per quattro posti. Il suo design trae ispirazioni dalle auto disegnate da Giorgietto negli anni Sessanta e Settanta, un contrasto che si armonizza con la tecnologia di ultima generazione con cui è equipaggiata.

Lunga più di cinque metri e alta 1,48 metri, l'auto offre dimensioni generose e accoglienti. Il design propone un profilo superiore che discende in modo armonioso verso la coda. Il modo in cui l'auto si apre è rivoluzionario, proponendo il primo parabrezza scorrevole al mondo. L'ampia cupola del parabrezza si muove in avanti, scivolando al centro e aprendo uno spazio per il guidatore e il passeggero anteriore. Per accedere ai sedili posteriori sono presenti due portiere con apertura ad ali di gabbiano.

Il vetro fotosensibile si scurisce in caso di eccessiva luce solare, ad eccezione della sezione del parabrezza necessaria per la guida. Una volta seduto, l'abitacolo si chiude automaticamente, ma può anche spostarsi in avanti se lo si desidera.
Il cofano è tagliato lateralmente da due aperture contenenti guide strutturali necessarie per lo scorrimento della cupola di vetro. Sulla guida centrale nella sezione tematica di Sibylla c'è una telecamera a 180 ° per la vista posteriore. Il cruscotto si sviluppa a mezzaluna e contiene display per monitorare tutti i dati di viaggio.

La propulsione sfrutta un Powertrain elettrico con trazione integrale composto da quattro motori, uno per ruota. Sfruttando la piattaforma Envision EnOS, Sibylla sfrutta la propria batteria per fornire energia a reti esterne: condividendo la propria carica con infrastrutture, abitazioni e altri veicoli, connettendosi a una rete di energie rinnovabili per creare un network condiviso.

Questa soluzione ha consentito di eliminare il tunnel centrale e rendere completamente indipendenti i quattro sedili reclinabili e rivestiti di pelle Frau. Il volante è ispirato al mondo dell'aeronautica e integra dei touch pad. Questa concept car rappresenta davvero un passo in avanti nell'integrare l'auto in un sistema energetico più ampio che coinvolge le nostre case e le città intelligenti.
News Correlate

Italdesign: a Ginevra debutta Pop.up Italdesign: a Ginevra debutta Pop.up
Realizzato in collaborazione con Airbus, è un sistema di trasporto innovativo

Italdesign Giugiaro GEA, il futuro della mobilità luxury a Ginevra Italdesign Giugiaro GEA, il futuro della mobilità luxury a Ginevra
Innovativa e tecnologicamente avanzata, la vettura definisce il concetto di mobilità luxury del futuro

Italdesign Giugiaro Clipper, anima ecologica e design sportivo Italdesign Giugiaro Clipper, anima ecologica e design sportivo
Versatile, green e sportivo, il veicolo è stato sviluppato sulla piattaforma modulare MQB di Volkswagen

Italdesign Giugiaro Parcour, il nuovo concetto di efficienza e versatilità Italdesign Giugiaro Parcour, il nuovo concetto di efficienza e versatilità
Ispirata alla disciplina nata begli Anni Ottanta con Belle, in Francia, la vettura si adattano ad ogni situazione

   [ Altre news correlate ]



© 2018 Automania® è un marchio registrato - Testata Giornalistica on line iscritta nel Registro della Stampa presso il Tribunale Bari n. 405/2010