Automania.it

Notizie

Ferrari: lo spirito vintage nelle serie speciali


20/09/2018
di Grazia Dragone

Le limited edition Ferrari Monza SP1 e SP2 si ispirano agli Anni Cinquanta

Ferrari: lo spirito vintage nelle serie speciali
Presentate durante il Capital Markets Day, le inedite Ferrari Monza SP1 e SP2 rappresentano una serie speciale a tiratura limitata di un nuovo segmento che prende il nome di Icona, ispirato alle vetture del Cavallino prodotte negli Anni Cinquanta, abbinate alla migliore tecnologia presente sul mercato.

Destinate ai collezionisti più appassionati, le Ferrari Monza SP1 e SP2 ricalcano il tema delle barchette da competizione, dalla 166 MM del 1948, capostipite del concetto di barchetta, fino alle iconiche 750 Monza e 860 Monza. Nate con l’obiettivo di vincere, queste auto hanno contribuito a creare l’alone di leggenda nello sport portando tante vittorie in casa ddel Cavallino.

La Ferrari Monza SP1 è stata progettata come monoposto stradale, mentre la SP2 è una biposto che, grazie all’eliminazione del tonneau cover e all’aggiunta di un secondo deflettore aria e di un secondo roll-bar, consente al passeggero di condividere le emozione di chi è al volante.
Indiscutibilmente originali, le Ferrari Monza SP1 e SP2 si presentano con un design esclusivo e il miglior rapporto peso-potenza grazie all’utilizzo di fibra di carbonio nella costruzione e nei dettagli specifici. Dotate del potente V12 da 810 CV, possono raggiungere i 100 km/h in 2.9 secondi e i 200 km/h in 7.9 secondi.

L’architettura si presenta come quella di un bolide dalla forma monolitica. Le sensazioni date dalla velocità si ispirano a quelle provate dai piloti della Formula 1 e dipende dal cockpit scavato nel volume della vettura.
Il Centro Stile Ferrari ha privilegiato forme minimaliste e linee essenziali. Particolare attenzione dimostra il disegno delle porte, di dimensioni minime, che si dispiegano verso l’alto. Interessante è l’apertura in avanti del cofano motore che integra anche i parafanghi, interamente in carbonio. Come per i modelli da competizione, la scocca è stata costruita in fibra di carbonio, per rendere l’auto leggera e maneggevole. La riduzione di peso e la configurazione barchetta garantiscono una dinamica equilibrata, senza alcun tipo di rollio.

Una delle sfide di questo progetto è stata sicuramente quella di gestire i flussi aerodinamici attorno all’abitacolo in assenza del parabrezza. Per venire incontro a questa esigenza è stato sviluppato un cupolino specifico denominato Virtual Wind Shield, sul quale sono state applicate delle soluzioni innovative per deviare i flussi aerodinamici e mantenere il massimo comfort di guida. In abbinamento, sono disponibili, infine, capi e accessori ispirati all’eleganza dei gentleman driver grazie a una collaborazione con due marchi del lusso: Loro Piana e Berluti.
News Correlate

Ferrari F60 America, gala di presentazione a Beverly Hills Ferrari F60 America, gala di presentazione a Beverly Hills
La vettura celebra i 60 anni di presenza in Nord America della Casa di Maranello

Ferrari special editions, la supercar celebrativa per i 60 anni negli USA Ferrari special editions, la supercar celebrativa per i 60 anni negli USA
Verrà presentata il 12 Ottobre, l’ultimo giorno di Montezemolo da presidente della Ferrari

Ferrari, vendite record nel 2012 Ferrari, vendite record nel 2012
Approvato il bilancio a Maranello: non si erano mai vendute così tante “rosse”, 7.318 nello scorso anno

Ferrari F150, ultime indiscrezioni Ferrari F150, ultime indiscrezioni
La rossa più veloce di sempre sarebbe stata presentata in esclusiva e testata da Fernando Alonso sul circuito di Fiorano

   [ Altre news correlate ]



© 2018 Automania® è un marchio registrato - Testata Giornalistica on line iscritta nel Registro della Stampa presso il Tribunale Bari n. 405/2010