Automania.it

Notizie

Aston Martin, porta al debutto il motore V6 da 3,0 litri


26/03/2020
di Giulia Morelli

Nuovo motore a partire dal 2022 sulla Aston Martin Valhalla

Aston Martin, porta al debutto il motore V6 da 3,0 litri
[ Gaydon, Gran Bretagna ] - La casa automobilistica britannica Aston Martin con sede a Gaydon ha annunciato importanti novità per quanto riguarda il nuovo motore V6 turbocompresso da 3,0 litri, che approderà su strada dal 2022 sulla Aston Martin Valhalla, presentata al Salone di Ginevra nel 2019. Il nome in codice svelato è TM01 che omaggia l’ingegnere della Aston Martin degli anni ‘50 e ‘60 Tadek Marek. Il nuovo motore V6 si presenta come il primo ideato e progettato internamente dalla casa britannica dal 1968, alla base associato e configurato per una inedita gamma di auto sportive a motore centrale come l’Aston Martin Valhalla.

Nel dettaglio si fa riferimento ad un nuovo motore V6 turbo da 3,0 litri, gruppo propulsore completamente elettrificato, dettaglio rilevante sin dalle primissime fasi dello sviluppo. Aston Martin sta sperimentando una serie di test di prova puntuali, assieme ad uno sviluppo su una nuova gamma di sistemi ibridi che potranno portare tale motore tra i più potenti del gruppo britannico. I risultati sulla potenza e coppia del nuovo propulsore saranno da intendere su ognuna delle vetture in relazione alle loro caratteristiche e appuntati durante il lancio.

Si tratta di un motore disponibile in versione ibrida e ibrida plug-in, con configurazione “Hot V”, ovvero “V calda”, strutturalmente molto compatto con un peso che permette di rimanere sotto i 200 kg, il tutto ricreato anche dalle sperimentazioni ottenute dalla prima Hypercar a motore centrale della casa, l’Aston Martin Valkyrie. La Supercar Valhalla vanta tutti gli elementi e requisiti ideati per per le future norme Euro 7, ed inoltre dovrà soddisfare tutte le caratteristiche prestazionali di un’auto sportiva a motore centrale di livello estremo.

Considerazione è arrivata dall’ingegnere capo di Powertrain Joerg Ross che ha evidenziato quanto sia risultato un grande progetto sin dall’inizio, mettere alla prova ed unire un team il quale è riuscito a plasmare il fulcro per il futuro di Aston Martin, cercando di ottenere sviluppi attraverso l’innovazione ed ancor più nel segno di TM01 rendendo orgoglioso il nostro predecessore, l’ingegner Tadek Marek.

Nota di rilievo sono anche le parole del presidente Aston Martin e CEO del gruppo Andy Palmer in quanto sottolinea quanto sia faticoso investire in un propulsore a progettazione interna, ma è anche sicuro accettando tale sfida che questo motore diventerà parte fondamentale dello sviluppo delle future auto ed il primo step di verifica realmente incoraggiante.

Perciò si attendono i risultati dell’intero progetto, in produzione 500 esemplari della Valhalla ciascuno dei quali avrà si crede un prezzo base molto vicino al milione di euro.
News Correlate

Come funziona il motore? Come funziona il motore?
una fotogallery interattiva per conoscere il motore dell’auto

I propulsori BMW ottengono il Premio Motore dell´Anno I propulsori BMW ottengono il Premio Motore dell´Anno
Il costruttore tedesco conquista quattro titoli e prepara un motore a tre turbine per la prossima generazione della M3

Motori BMW TwinPower Turbo Motori BMW TwinPower Turbo
Quando l’efficienza dei motori diventa mudulare, utilizzando la stessa tecnologia per i motori da 4 clindri BMW X1 xDrive28i e da 6 cilindri BMW 530d xDrive

BMW motori modulari per il futuro BMW motori modulari per il futuro
Tecnologia innovativa Efficient Dynamics con i motori BMW TwinPower Turbo

   [ Altre news correlate ]



© 2020 Automania® è un marchio registrato - Testata Giornalistica on line iscritta nel Registro della Stampa presso il Tribunale Bari n. 405/2010