Automania.it

Notizie

Auto Europa 2013, vince la Peugeot 208


15/10/2012
di Grazia Dragone

La giuria ha premiato la vincitrice per tre dei cinque parametri previsti, superati a pieni voti

Auto Europa 2013, vince la Peugeot 208
[ Roma ] - La kermesse UIGA DAY, che si è svolta dall’11 al 13 ottobre a Roma, ha ospitato i Soci UIGA (Unione Italiana Giornalisti dell'Automotive) i quali hanno scelto l'Auto Europa 2013.
In questa 27ma edizione ha trionfato la nuova berlina francese Peugeot 208, che ha ricevuto ben 318 voti, che le hanno consentito di sbaragliare le avversarie.
In seconda posizione ritroviamo un’altra transalpina, la Citroën DS5, mentre al terzo posto la Fiat 500L è riuscita a strappare la medaglia di bronzo alla Ford B-Max, superata da una manciata di consensi.

Durante il tradizionale evento, che elegge la migliore vettura prodotta in almeno 10.000 esemplari nei ventisette Paesi dell'Unione Europea, la cui commercializzazione è avvenuta fra il primo settembre e il 31 agosto dell'anno precedente, è stato anche assegnato il premio Green Gold Award alla Opel Ampera e Chevrolet Volt, vetture che condividono la medesima architettura.

Altri riconoscimenti sono stati assegnati alla Fiat per la gamma a metano, alla Kia per l'impegno nel GPL con la nuova Kia Venga, alla Toyota per le vetture ibride, e alla Nissan Leaf, per la sua leadership nel mercato delle vetture elettriche.

Queste le parole di Marina Terpolilli, Presidente del gruppo che riunisce i giornalisti italiani del settore automotive: “Il successo di Peugeot 208 e la seconda piazza conquistata da Citroën DS5 sottolineano lo sforzo di PSA Peugeot Citroën nell'azione di rilancio dei due marchi transalpini, ora più che mai pronti a competere a livello mondiale nei segmenti più importanti del settore auto, anche con vetture dotate di tecnologie particolarmente avanzate come l'innovativo sistema propulsivo ibrido diesel. I soci UIGA non sono stati insensibili al fascino della inedita 500L che pur scontrandosi con una vasta e agguerritissima concorrenza ha ottenuto un ottimo terzo posto”.

Peugeot 208 risponde esattamente alle esigenze dell’automobilista moderno, che richiede una vettura con un elevato rapporto qualità/prezzo, un design piacevole, caratteristiche ergonomiche e innovative e, infine, consumi contenuti. La giuria ha premiato la vincitrice per tre dei cinque parametri previsti: design e aerodinamica, prestazioni, consumi ed emissioni, tecnologia, sicurezza e innovazione. Tra le auto sportive la preferita è la Ferrari 458 Spider, che ha preceduto i modelli Jaguar XKR-S e Porsche 911.

L’evento rappresenta l’occasione per incontrare i protagonisti del settore, mettendo in evidenza le novità più interessanti del mercato. Nell’ultima edizione i temi più importanti sono stati l’innovazione, la mobilità sostenibile, la sicurezza e il risparmio.
Inoltre, in questa edizione romana è stato concesso un ampio spazio al pubblico nel Piazzale XII Ottobre 1492 (Air Terminal Ostiense) antistante Eataly, dove i visitatori hanno potuto apprezzare le tecnologie più innovative delle auto di ultima generazione, al volante di simulatori di guida o effettuando test sui veicoli elettrici, ibridi e a bassa emissione.
News Correlate

Auto Europa 2018: trionfa Citroen C3 Auto Europa 2018: trionfa Citroen C3
La city car francese è apprezzata per la sua freschezza e tecnologia

Alfa Romeo Giulia è Auto Europa 2017 Alfa Romeo Giulia è Auto Europa 2017
La vettura ha sbaragliato le 21 vetture selezionate dalla giuria

Auto Europa 2015: premiata ancora Peugeot Auto Europa 2015: premiata ancora Peugeot
Tra le sportive lo scettro alla Alfa Romeo 4C. Riconoscimenti anche nel campo della sostenibilità e della sicurezza

Nasce un’ibrida metà Ford e metà Harley Davidson Nasce un’ibrida metà Ford e metà Harley Davidson
I ragazzi del liceo di West Philadelphia High, in Pennsylvania, negli Stati Uniti hanno realizzato un’automobile ibrida assolutamente innovativa

   [ Altre news correlate ]



© 2018 Automania® è un marchio registrato - Testata Giornalistica on line iscritta nel Registro della Stampa presso il Tribunale Bari n. 405/2010