☰
Automania.it

Notizie

Citroen Acadiane: icona senza tempo


04/08/2017
di Grazia Dragone

Derivata dalla Citroen Dyane, il veicolo fu molto apprezzato dai professionisti per la sua funzionalità e robustezza

Citroen Acadiane: icona senza tempo
Iconica come la Citroen 2CV, la Citroen Dyane fu, cinquant’anni fa, un autentico successo per il double chevron. In seguito, il brand transalpino volle aggiungere un ulteriore modello per arricchire ulteriormente la gamma ed offrire un veicolo commerciale. Si tratta della Acadiane, versione commerciale della Dyane destinata alle esigenze professionali, ma non solo, e caratterizzato da robustezza e funzionalità.

L’idea di realizzare un piccolo veicolo commerciale, utilizzando lo stesso telaio della Citroen 2CV, risale alla fine degli anni ’40, mentre la produzione vera e propria avverrà dal 1951. Si trattava essenzialmente di una 2CV modificata nella parte posteriore, in modo da ottenere un vano capiente per il trasporto. Il successo, neanche a dirlo, fu immediato e determinò anche interventi sulla cilindrata e sulla portata, furono aumentati entrambi per essere ancora più efficaci. Nel 1977, Citroen decise di modernizzare questa popolare “Furgonetta” sfruttando la scocca della più attuale Dyane.

Piccola curiosità: il primo veicolo fu realizzato in segreto e consegnato ad un cliente che possedeva una flotta di furgonette 2CV. Il giorno dopo tutti gli autisti utilizzarono le furgonette disponibili, tranne uno, cui toccò con grande sorpresa e soddisfazione la prima Citroen Acadiane.
L’omologazione dell’Acadiane arrivò nel maggio del 1977 ed il veicolo fu ufficialmente presentato nel gennaio del 78. Il veicolo raggiungeva la velocità massima di 100 km/h e divenne, ben presto, punto di riferimento di categorie professionali come: fiorai, elettricisti, imbianchini, fattorini e lattai. L’Acadiane disponeva di un motore specifico, derivato da quello della Dyane e denominato AYU, con trenta cavalli DIN di potenza ed una distribuzione della coppia più adatta ad un veicolo commerciale.

Il successo della Citroen Acadiane durò sino al 1984, quando la casa francese introdusse la versione destinata a sostituirla: la VISA. Tuttavia, molti clienti continuarono a richiedere l’Acadiane, il cui nome nacque dall'associazione di Dyane e AK (la sigla dei furgoni presso la Citroën), che rimase in catalogo sino alla seconda metà del 1987. Assolutamente da non perdere il video della Citroen Acadiane Oasi girato nel 1980 circa...
News Correlate

Modena Motor Gallery: omaggio a Scaglietti Modena Motor Gallery: omaggio a Scaglietti
La mostra mercato, dal 23 al 24 settembre, espone le più esclusive Ferrari firmate dal genio del design

Un libro sulla mitica 2 CV Un libro sulla mitica 2 CV
Curato dal giornalista Vincenzo Borgomeo racconta i cinque decenni di storia della mitica auto prodotta da Citroën

Salone di Padova: lo stand Citroen punta su 2CV e Mehari Salone di Padova: lo stand Citroen punta su 2CV e Mehari
Il doiuble chevron si distingue sempre per le vetture origianli e iconiche

Lamborghini regina di Padova Lamborghini regina di Padova
Lamborghini ha deciso di puntare dritto alle sue radici, e snobbando il Salone dell´Auto di Parigi ha dirottato gli sforzi su Padova

   [ Altre news correlate ]



© 2016 Automania® è un marchio registrato - Testata Giornalistica on line iscritta nel Registro della Stampa presso il Tribunale Bari n. 405/2010