☰
Automania.it

Notizie

Progetto Eva, parte la rete di ricarica veloce extraurbana


02/10/2017
di Giovanni Iozzia

Installati da Enel 30 punti di ricarica Fast Recharge Plus che coprono la tratta Roma-Milano. Si potrà fare il pieno di energia in 20 minuti

Progetto Eva, parte la rete di ricarica veloce extraurbana
[ Roma, Lazio, Italia ] - Sono attive da domenica 1 ottobre le prime 30 colonnine di ricarica veloce per i veicoli elettrici sulle strade a lunga percorrenza. Enel ha infatti installato le prime infrastrutture Fast Recharge nell’ambito del progetto Eva+ - Electric Vehicles Arteries.

Eva+ è il progetto di mobilità elettrica che prevede l’installazione, in tre anni sulle tratte extraurbane, di 200 colonnine di ricarica veloce, 180 in Italia e le altre 20 in Austria.

Il programma, co-finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito di Connecting Europe Facility è realizzato Enel, in qualità di coordinatore, in collaborazione con Verbund (principale utility austriaca) insieme ad alcuni tra i principali costruttori automobilistici di veicoli elettrici a livello mondiale come Renault, Nissan, Bmw e Volkswagen Group Italia.

Con Eva+ nasce dunque la prima rete di ricarica che consentirà di utilizzare i veicoli elettrici fuori città. Le infrastrutture di ricarica installate sono le Enel Fast Recharge Plus, con tecnologia interamente sviluppata da Enel che assicura un pieno di energia in meno di 20 minuti, compatibile con tutti i veicoli elettrici in commercio.

Il primo gruppo di centraline del progetto Eva+ è stato installato sulla tratta Roma-Milano, con una postazione di ricarica ogni 60 chilometri circa.
I 30 punti di ricarica si trovano in particolare nelle aree adiacenti agli accessi autostradali per consentirne l’uso anche a coloro che utilizzano veicoli elettrici per spostamenti extraurbani.

I comuni che hanno aderito a Eva+ offrendo aree pubbliche nei pressi delle uscite autostradali sono: Barberino del Mugello, Firenze, Orvieto, Cassino, Tortona, Trivolzio, Vicolungo, Carpi, Albisola Superiore, Ronco Scrivia, Sant’Ilario d’Enza, Terranova Bracciolini.
News Correlate

2020: previsti 2, 36 milioni di auto elettriche 2020: previsti 2, 36 milioni di auto elettriche
Una crescita che sarà favorita da prezzi più competitivi e da incentivi. Boom previsto nei paesi asiatici

Usa, auto elettriche: troppo silenziose, si propone rumore obbligatorio Usa, auto elettriche: troppo silenziose, si propone rumore obbligatorio
L´NHTS lancia la proposta di legge a tutela dei pedoni: suoni percepibili anche sotto i 30 km/h

Auto elettriche: quanto inquinano? Auto elettriche: quanto inquinano?
Secondo uno studio norvegese, considerando l´intero ciclo di vita delle auto elettriche, il loro impatto sull´ambiente sarebbe uguale a quello delle auto tradizionali

Auto elettriche: Barcellona, prima colonna di ricarica alimentata dal vento Auto elettriche: Barcellona, prima colonna di ricarica alimentata dal vento
E´ dotata di un sistema di alimentazione a vento con turbine eoliche, sviluppato dalla Urban Green Energy

   [ Altre news correlate ]



© 2016 Automania® è un marchio registrato - Testata Giornalistica on line iscritta nel Registro della Stampa presso il Tribunale Bari n. 405/2010